Principale normativa di riferimento

  • lr 24 giugno 2013, n. 3 "Riduzione dei costi della politica in attuazione del decreto-legge 10 ottobre 2012, n. 174 (Disposizioni urgenti in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali, nonché ulteriori disposizioni in favore delle zone terremotate nel maggio 2012), convertito, con modificazioni, dalla legge 7 dicembre 2012, n. 213"
  • lr 13 dicembre 2011, n. 21 "Riduzione delle indennità e abolizione degli istituti dell'assegno vitalizio e dell'indennità di fine mandato dei consiglieri regionali"
  • lr 28 ottobre 2004 n. 26 "Norme in materia di valutazione di insindacabilità dei Consiglieri regionali ai sensi dell'art. 122, quarto comma, della Costituzione"
  • lr 16 gennaio 1995 n. 6 "Norme di attuazione della legge 18 gennaio 1992, n. 16 e della legge 12 gennaio 1994, n. 30 concernenti la convalida, la sospensione e la decadenza della carica dei Consiglieri regionali"

Fabio ROLFI - LEGA LOMBARDA - LEGA NORD - PADANIA

  • Nato il: 03 November 1977
  • A: BRESCIA (BS)
  • Eletto nella lista: Lega Nord Padania - Lega Lombarda con 5900 preferenze
  • Proclamazione: 17 March 2013

Cariche ricoperte

  • Componente commissione - "IV Commissione permanente - Attività produttive e occupazione"
  • Presidente commissione permanente - "III Commissione permanente - Sanità e politiche sociali"

 

Curriculum

Nato a Brescia nel 1977 e residente a Brescia, ha lavorato come libero professionista nel campo della mediazione finanziaria e creditizia.
Inizia l'attività politica all'età di 17 anni, iscrivendosi alla Lega Nord.
Una volta terminata la scuola superiore (è diplomato all'Itas Pastori di Brescia), si iscrive al Corso di laurea in Economia all'università di Brescia, dove partecipa all'attività del Movimento Universitario Padano, l'organizzazione universitaria della Lega Nord diventandone coordinatore e successivamente rappresentante nel consiglio di amministrazione dell'Università.
È stato coordinatore provinciale del Movimento Giovani Padani, consigliere di circoscrizione presso il Comune di Brescia nonché consigliere comunale a Gussago.
Nel 2003 partecipa alle elezioni amministrative del capoluogo candidandosi per le liste della Sesta Circoscrizione dove viene eletto consigliere e ricopre la carica di Presidente di Circoscrizione fino al 2008.
Dal 2003 al 2008 ha ricoperto il ruolo di segretario cittadino della Lega Nord di Brescia e da gennaio 2007 a settembre 2013 è stato consigliere nazionale della Lega Lombarda – Lega Nord.
Durante le elezioni comunali di Brescia dell’aprile 2008, risultando il più votato della Città, è diventato Vicesindaco di Brescia dal 23 aprile 2008, occupandosi anche delle deleghe alla sicurezza, polizia locale e mobilità e traffico.
Da fine settembre del 2009 fa parte del direttivo dell’Associazione Nazionale dei comuni italiani (ANCI) Lombardia.
Il 2 ottobre 2011 Fabio Rolfi è stato eletto segretario provinciale della Lega Nord di Brescia, incarico ricoperto fino al settembre 2013.
In seguito alle elezioni regionali del 28 febbraio 2013, Rolfi è stato eletto Consigliere regionale pertanto si è dimesso dall'incarico di Vicesindaco e Assessore del Comune di Brescia. Come consigliere regionale è membro delle Commissioni Sanità, Attività produttive e antimafia ed è vice capogruppo Lega Nord.
art. 14 comma 1 del d.lgs. 33/2013

 

CARICHE RICOPERTE PRESSO ENTI PUBBLICI O PRIVATI e/o ALTRI INCARICHI A CARICO DELLA FINANZA  PUBBLICA E INDICAZIONI DEL COMPENSO

Incarico

Ente

Periodo

Compenso/Note

 

Consigliere Comunale

Comune di Brescia

Dal Giugno 2013 in corso

Nessuno

Attività svolta

In consiglio - Video

Richiesta in esecuzione

 

Ciascun Consigliere regionale rappresenta la comunità regionale ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato. I Consiglieri entrano nell'esercizio delle funzioni all'atto della proclamazione e il loro mandato ha una durata ordinaria pari a quella del Consiglio regionale di cui sono parte (5 anni).

I Consiglieri hanno diritto di esercitare l'iniziativa delle leggi e di ogni altro atto di competenza del Consiglio, di formulare interrogazioni, interpellanze e mozioni, di ottenere direttamente dagli uffici regionali, da istituzioni, enti, aziende o agenzie regionali, dalle società e fondazioni partecipate dalla Regione, informazioni e copia di atti e documenti utili all'esercizio del loro mandato, sui quali sono tenuti al segreto nei casi previsti dalla legge.

Ai Consiglieri sono corrisposte le indennità e gli emolumenti stabiliti dalla legge regionale.

Dalla scheda di ciascun Consigliere, è possibile accedere alle informazioni relative al curriculum, alle cariche ricoperte presso il Consiglio regionale o presso altri enti pubblici o privati ovvero agli altri incarichi svolti con oneri a carico della finanza pubblica.

Per le informazioni di dettaglio relative agli atti di proclamazione, alle dichiarazioni sulla sitazione economica e patrimoniale e sul trattamento economico si consulti la banca dati contenente tutte le informazioni previste dall'art. 14 del d.lgs. 33/2013.

 


Struttura responsabile del contenuto informativo: Ufficio Segreteria dell’Ufficio di Presidenza e Prerogative dei Consiglieri
Struttura responsabile per la pubblicazione: USS Comunicazione, Relazioni esterne e stampa
Data di aggiornamento: 18 maggio 2016