Nomine e designazioni del Consiglio regionale

 

Ai sensi dell’articolo 14, comma 3, lett. p), dello Statuto d’Autonomia della Lombardia, spetta al Consiglio regionale deliberare le designazioni e le nomine negli organi di revisione di enti, aziende, agenzie e altri soggetti dipendenti dalla Regione o a partecipazione regionale, nonché le designazioni e le nomine dei rappresentanti del Consiglio nei casi espressamente previsti dallo Statuto e dalla legge.
La disciplina delle nomine e designazioni di competenza del Consiglio regionale è contenuta nella legge regionale 4 dicembre 2009, n. 25 [pdf]


Le nomine e designazioni sono deliberate dall'Assemblea consiliare (DCR) o, qualora il Consiglio non provveda, dal Presidente del Consiglio nell'esercizio delle funzioni sostitutive (DPC).

Le candidature, per le nomine e le designazioni di competenza del Consiglio regionale, possono essere proposte oltre che dalla Giunta
e dai consiglieri regionali anche da ordini e collegi professionali, associazioni, enti pubblici e privati operanti nei settori interessati, organizzazioni sindacali, fondazioni o dai cittadini (almeno cento) iscritti nelle liste elettorali dei comuni della Lombardia.

La legge regionale dispone la pubblicazione anche sul BURL dei dati relativi alle nomine e designazioni effettuate unitamente alla situazione patrimoniale e reddituale dei soggetti incaricati.


Sezioni disponibili: