Consiglio per le Pari Opportunità della Lombardia


Il comitato del Consiglio per le Pari Opportunità

Il Consiglio per le pari opportunità della Lombardia (CPO) è previsto come organo di garanzia dall’art. 63 dello Statuto di Autonomia, con il compito principale di valutare l’applicazione di norme antidiscriminatorie, verificare l’attuazione del principio di parità ed operare per la diffusione della cultura della parità.

Ai sensi della legge regionale 29 aprile 2011, n. 8 che ne ha declinato composizione e compiti il CPO esercita funzioni consultive, di proposta e di controllo allo scopo di realizzare le finalità di uguaglianza tra uomini e donne, promuovendo la democrazia paritaria nella vita sociale, culturale, economica e politica. Inoltre, esprime parere obbligatorio sulle proposte di legge in materia statutaria, elettorale e di nomine che abbiano rilevanza diretta o indiretta in materia di pari opportunità.
Formalmente costituito con decreto del Presidente del Consiglio regionale n. 665 del 13 settembre 2013, si è ufficialmente insediato il 25 settembre ed ha provveduto, nella stessa seduta, ad eleggere il Presidente ed il Vice Presidente.
 
Il CPO dura in carica fino alla scadenza della legislatura e le sue componenti sono rieleggibili una sola volta.
  
Il CPO ha sede in via Fabio Filzi 22 - 20124 Milano
 
Composizione
 
Presidente
Ombretta Colli
 
Vicepresidente
Alessandra Bassan
 
Componenti
Loredana Bracchitta
Elena Del Giorgio
Daniela Libretti
Luisa Maria Carla Lissoni
Ilaria Nascimbene
 

Struttura operativa

Silvia Snider, Dirigente Servizio Assistenza legislativa e Commissioni
Maria Grazia Leronni, Professional di Supporto alle attività del Servizio Commissioni

Segreteria e contatti

tel. 0267482746/898/328
e-mail: cons.pariopportunita@consiglio.regione.lombardia.it