Indicatore di tempestività dei pagamenti

 

Tempi medi di pagamento delle fatture

Il Consiglio regionale pubblica con cadenza annuale e trimestrale gli indicatori dei tempi medi di pagamento relativi a transazioni commerciali per acquisto di beni, servizi e forniture (articolo 33 d.lgs. 33/2013).
Tali indicatori sono calcolati come la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l'importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento (articolo 9 del DPCM 22 settembre 2014).

Per indice negativo si intende che l’Ente ha mediamente effettuato pagamenti prima della scadenza; al contrario per indice positivo si rilevano mediamente dei ritardi. Di conseguenza, al diminuire dell’indice si ha un miglioramento dei tempi di pagamento.

Anno 2016
Primo trimestre 2016 (gennaio-marzo) è pari a -16,88.
Secondo trimestre 2016 (aprile-giugno) è pari a – 20,90
Terzo trimestre 2016 (luglio-settembre) è pari a – 21,66

Anno 2015
Primo trimestre 2015 (gennaio-marzo) è pari a -0,46.
Secondo trimestre 2015 (aprile-giugno) è pari a -14,64.
Terzo trimestre 2015 (luglio-settembre) è pari a -22,82.
Quarto trimestre 2015 (ottobre-dicembre) è pari a -21,74.
L'indicatore annuale per il 2015 è pari a -13,32.

Anno 2014:
l'indice è calcolato sulla base della previsione normativa del Decreto Legislativo 33/2013, relativo alle fatture pagate dal 1/1/2014 al 31/12/2014, quale media aritmetica dei giorni intercorrenti tra la data di ricevimento della fattura e quella di emissione del mandato di pagamento o del bonifico in caso di pagamento con procedura economato. L'indice è pari a 23 giorni.

Anno 2013:
con riferimento alle fatture relative ad acquisti, forniture e servizi superiori ad euro 10.000, l’indicatore di tempestività dei pagamenti è stato di 28 giorni.

Anno 2012:
con riferimento alle fatture relative a acquisiti, forniture e servizi superiori ad euro 10.000, l’indicatore di tempestività dei pagamenti è stato di 30 giorni.

Struttura responsabile del contenuto informativo: Ufficio Bilancio, Contratti ed Economato
Struttura responsabile per la pubblicazione: USS Comunicazione, Relazioni esterne e Stampa
Data di aggiornamento: 14 ottobre 2016
Data di verifica: 14 ottobre 2016