Osservatorio elettorale

In questa sezione sono pubblicati dati e documenti relativi alle elezioni regionali svoltesi in Lombardia, a partire dal 2013, con un recupero progressivo dei dati a ritroso nel tempo.

 

Elezioni regionali del 2013

Le più recenti elezioni regionali in Lombardia si sono tenute il 24 e 25 febbraio 2013.

In questa occasione si è votato per la prima volta con una legge elettorale regionale approvata dal Consiglio uscente, la legge 31 ottobre 2012, n. 17, recante Norme per l'elezione del Consiglio regionale e del Presidente della Regione (testo pubblicato sul BURL).

 

GLI ASPETTI ESSENZIALI DELLA LEGGE - versione pdf

Numero dei consiglieri

Il Consiglio regionale è composto da 80 consiglieri compreso il Presidente della Regione.

 

Come sono eletti

È eletto Presidente della Regione il candidato che ottiene il maggior numero di voti validi sul territorio regionale.

Gli altri 79 consiglieri sono eletti con criterio proporzionale sulla base di liste provinciali concorrenti; un seggio è riservato al miglior perdente tra i candidati alla presidenza.

Le circoscrizioni provinciali sono quelle esistenti alla data del 1 gennaio 2012 (Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza e Brianza, Pavia, Sondrio, Varese).

 

Divieto di terzo mandato

Non può essere candidato alla carica di Presidente della Regione chi ha già ricoperto ininterrottamente tale carica per 2 mandati consecutivi.


Liste, gruppi di liste e coalizioni

Le liste provinciali che si presentano con lo stesso simbolo in almeno 5 province formano un “gruppo di liste”. Più “gruppi di liste” che indicano il medesimo candidato Presidente formano una “coalizione” e il loro candidato Presidente è il capo della coalizione.


Pari opportunità uomo-donna

Le liste provinciali devono essere composte seguendo l’ordine dell’alternanza di genere.

 

Come si vota

La votazione per l’elezione del Presidente della Regione e del Consiglio regionale avviene su un’unica scheda. Ciascun elettore può, a scelta:

        a)   votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione;

b)    votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione e per una delle liste a esso collegate, tracciando un segno sul contrassegno di una di tali liste;

c)    votare per un candidato alla carica di Presidente della Regione e per una delle altre liste a esso non collegate, tracciando un egno sul contrassegno di una di tali liste (cosiddetto “voto disgiunto”);

d)    votare a favore solo di una lista; in tale caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato Presidente della Regione a essa collegato.

Si può esprimere una sola preferenza.

 

Premio di maggioranza e tutela delle minoranze

 

Alle liste collegate al Presidente della Regione eletto sono assegnati:

- almeno 44 seggi (cioè il 55% dei seggi consiliari) se il Presidente ha ottenuto meno del 40% dei voti validi;

- almeno 48 seggi (cioè il 60% dei seggi consiliari) se il Presidente ha ottenuto il 40% o più dei voti validi.

Alla coalizione vincente non possono però essere attribuiti più di 56 seggi (cioè il 70% dei seggi consiliari). 23 seggi sono quindi sempre garantiti alle liste “perdenti”.


La soglia di sbarramento
Non sono ammesse al riparto dei seggi le liste il cui gruppo abbia ottenuto meno del 3% nell’intera Regione, a meno che siano collegate ad un candidato Presidente che abbia conseguito almeno il 5% dei voti validi.

 

Rappresentanza di tutte le province
È garantito che ciascuna provincia abbia il proprio rappresentante.

 

 

 

Il Dossier elettorale 2013 [pdf]

 

 

Verbale delle operazioni dell'Ufficio Centrale Regionale [pdf]

 

Decreti del Prefetto della Provincia di Milano - Rappresentante dello Stato per i Rapporti con il sistema delle Autonomie [pdf]

Decreto del Presidente della Giunta regionale 20 dicembre 2012, n. 12459 Approvazione del modello di scheda di votazione per l’elezione del Consiglio regionale e del Presidente della Regione, ai sensi dell’articolo 1, comma 23, della legge regionale 31 ottobre 2012, n. 17 (Norme per l’elezione del Consiglio regionale e del Presidente della Regione) 

Deliberazione dell’Ufficio di presidenza 4 gennaio 2013, n. 3 [pdf] Ricognizione dei gruppi consiliari esistenti alla data di emanazione del decreto di indizione delle elezioni regionali
Lettera circolare [pdf] del Presidente del Consiglio regionale sulle funzioni del Consiglio (14 novembre 2012)