Le funzioni del Consiglio regionale

Il Consiglio regionale è l'organo rappresentativo della comunità regionale ed esercita la funzione legislativa attribuita dalla Costituzione alla Regione, concorre alla determinazione dell’indirizzo politico regionale ed esplica le funzioni di controllo sull’attività della Giunta, nonché ogni altra funzione conferitagli da norme costituzionali, statutarie e da leggi dello Stato e della Regione.

Esercita altresì la funzione di controllo sull’attuazione delle leggi e di valutazione degli effetti delle politiche regionali.
Approva con legge il bilancio di previsione, l'assestamento e il conto consuntivo della Regione.
Può fare proposte di legge alle Camere.

Il Consiglio regionale è eletto con cadenza quinquennale a suffragio universale diretto dai cittadini iscritti nelle liste elettorali dei Comuni della Lombardia ed è composto da 80 Consiglieri.

Per un panorama completo delle competenze consiliari si rinvia all'articolo 14 dello Statuto d’autonomia.
A garanzia delle proprie funzioni, il Consiglio regionale ha autonomia di bilancio, amministrativa, contabile, patrimoniale e organizzativa (art. 22 dello Statuto d’autonomia) 

 

 

Struttura responsabile del contenuto informativo: Servizio Segreteria dell'Assemblea e Authority regionali